Un lungo ballo

“Simone Olla non è all’esordio con il romanzo Luce bianca, malgrado le informazioni che si possano eventualmente rintracciare a tal proposito in rete. È un dato che sembra giusto riportare, in apertura, anche allo scopo di dare immediatamente conto, per quanto in modo indiretto, della grande stratificazione letteraria e culturale del romanzo breve pubblicato quest’anno da Catartica. D’altronde, si tratta di un’impressione subito rafforzata dall’ingresso fra le pagine (e ancor di più tra le frasi, tra le parole, tra i suoni) del libro, costruito per successivi accumuli ed elisioni –  giocando, così, tra suono e silenzio, in fitta corrispondenza con i propri riferimenti musicali – in un modo che di certo cattura l’attenzione di chi legge: non di rado si chiede un surplus di sforzo cognitivo, ma lo si fa in cambio di godimento continuo, offerto a ogni punto fermo, talvolta a ogni segno di interpunzione.”

Lorenzo Mari su Pulp Libri scrive di Luce Bianca.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: