chez ginette

watch me,
guardami un’altra volta
impietoso specchio al guinzaglio.
sono tappe di silenzio
e di assenso. sono tappi di sughero
promessi e mantenuti.

sono stati gli atti a sorpassarci di ricordi negli occhi:
le nostre labbra che si muovono,
e il suono che fanno non ha dolore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: